Essere genitori prima e dopo la separazione

La famiglia è il primo micro-mondo in cui il bambino impara le basi della vita. Anche per questo motivo essere genitori è il lavoro senza dubbio più difficile. Chi si prende cura di un figlio (il caregiver), gli insegna ad amare, ed è responsabile dello stile di attaccamento che il bambino avrà da adulto. E’ un lavoro molto difficile e non c’è un tirocinio per prepararsi. Per questo motivo, essere genitori è un mestiere che si impara facendolo. Sicuramente serve l’esperienza, ma anche la consapevolezza dell’importanza di conoscere i propri figli e di farsi conoscere da loro. Essere genitori richiede un impegno costante con se stessi. C’è bisogno di ascoltare i figli mettendosi in discussione e di considerarne i bisogni. E’ un ragionamento che vale per i genitori sia quando stanno insieme sia quando si lasciano.

Il diritto del bambino di continuare a essere figlio di entrambi i genitori

A volte si sbaglia a pensare che i figli di coppie che si sono lasciate abbiano un destino segnato dalla sofferenza. Sicuramente la separazione dei genitori è un distacco doloroso, tuttavia l’infelicità non dipende tanto dall’evento in sé quanto dalla sua gestione ed elaborazione. Se i figli continuano a ricevere amore, attenzioni, presenza e vicinanza da entrambi i genitori, gran parte della sofferenza è loro risparmiata. Personalmente, ho avuto la fortuna di mantenere un buon legame con entrambi i miei genitori anche dopo la separazione. E la fortuna (non meno importante) di avere una nonna amorevole, una coppia di zii molto cari e un papà acquisito che sono stati un prezioso cuscinetto nei momenti difficili. Perché ce ne sono stati con i miei.

Anche per questo motivo penso che sia importante, per una coppia che si separa, continuare a essere genitori insieme, scegliendo il modello dell’affidamento condiviso, a meno che non sia contrario all’interesse della prole. L’affidamento esclusivo dovrebbe essere una soluzione eccezionale, da utilizzare quando necessaria a garantire il bene della prole. In questo caso, è importante stare attenti a non confondere ciò che è meglio per sè con il bene del bambino, usandolo – talvolta inconsciamente – come strumento di pressione nei confronti dell’ex partner. Sarebbe ingiusto privare il figlio dell’altro genitore solo perchè non ha soddisfatto le aspettative di coppia. La frantumazione del rapporto sentimentale dovrebbe rimanere un evento estraneo al legame genitoriale. Anche per questo essere genitori è il mestiere senza dubbio più difficile.

Letture consigliate

Schellenbaum, La ferita dei non amati.

Carta dei Diritti dei Figli nella separazione dei genitori, Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza.

Potrebbe interessarti anche:

Ultimi articoli

Mantenimento dei figli: come funziona?

Mantenere un figlio significa aiutarlo a realizzare se stesso. Mantenimento significa anche prendersi cura delle sue esigenze di crescita e di...

L’assegnazione della casa familiare quando ci sono figli

Dopo la separazione, l'assegnazione della casa familiare viene disposta tenendo conto dell'interesse della prole e, per questo motivo, generalmente spetta al genitore...

Genitori dello stesso sesso: opinioni a confronto

Perchè le coppie formate da persone dello stesso sesso non possono avere figli? Il benessere di un bambino e la sua felicità...

Categorie più visitate